Il sole ci ha causato un’eritema solare? Ecco qualche rimedio naturale per calmare il rossore

Che cosa fare se il sole ci ha procurato un eritema solare?
Ecco qualche rimedio naturale per calmare il rossore!

eritema solare rimediL’estate è finalmente alle porte: le giornate si sono allungate, la temperatura è aumentata, i vestiti si sono fatti più corti e leggeri, le scarpe sono state sostituite da sandali e infradito… l’unica nota dolente è il nostro colorito “mozzarella” lasciatoci in regalo dal periodo invernale, che non è certo il massimo!

In effetti il pallore di viso, gambe e braccia comincia in questo periodo dell’anno a pesarci un pochino… ma non possiamo mica aspettare le vacanze d’agosto per prendere un po’ di colore! Come rimediare all’inconveniente? Via libera allora a giornate in piscina e week-end al mare all day sotto il sole: ci esponiamo selvaggiamente ai raggi solari come fossimo lucertole pur di poter sfoggiare una bella tintarella dorata!

In realtà non c’è nulla di più sbagliato: la nostra pelle ha bisogno di essere sempre protetta ed abbronzarsi a poco a poco. Le componenti infrarosse e ultraviolette A e B delle radiazioni solari, infatti, sono in grado di danneggiare sia gli strati superficiali sia le cellule profonde dell’epidermide: a lungo andare essa si fa più secca e disidratata, invecchia precocemente, perde elasticità ed è più soggetta alla formazione di rughe e forme tumorali. Senza contare che un’esposizione eccessiva puo’ causare un eritema solare, dannoso non solo perchè ci rovina la pelle… ma anche le vacanze!!!

eritema solare rimediSi tratta di un arrossamento cutaneo più o meno esteso dovuto a una congestione vasale: dopo qualche ora l’arrossamento si intensifica e entro 3 giorni regredisce con desquamazione e pigmentazione e, in caso di epidermidi molto delicate, si formano anche piccole vescichette sierose che tendono a rompersi causando prurito e bruciore.

Che cosa fare per calmare il rossore provocato da un’eritema solare? Se la situazione non è grave (in questo caso è meglio rivolgersi al medico o in farmacia) si può ricorrere ai seguenti rimedi naturali:

  1. ricoprire la parte con fette sottili di patate, mele o cetrioli;
  2. bollire nell’acqua delle foglie di lattuga, scolare, lasciare raffreddare e strofinare dei batuffoli imbevuti del liquido sulla parte interessata;
  3. ricoprire la parte arrossata di yoghurt bianco, lasciare agire per un’ora e poi fare una doccia tiepida;
  4. sulla parte dolente fare degli impacchi calmanti con un liquido formato da 1/2 tazza di latte magro, 4 tazze di acqua e qualche cubetto di ghiaccio.

In ogni caso, come si suol dire, prevenire è meglio che curare: è consigliato, quindi, fare rifornimento di creme protettive e non prendere il sole durante le ore centrali della giornata, soprattutto se siamo soggette a scarsa produzione di melanina, abbiamo la pelle chiara o i capelli rossi.

5 Comments

  1. giacomo

    luglio 13, 2009 at 9:08 pm

    ciao mi chiamo giacomo, non so s mi conosci, comunque volevo portarti la mia esperienza diretta con l’eritema.Vedi circa tre settimane fa vi trovavo in vacanza nella ridente cittadina di TORRE LAPILLO,non so se hai presente il luogo, comunque dopo una esposizione che definirei non troppo eccessiva al sole, mi ritrovo ricoperto di fastidiose bollicine bianche su tutta la schiena e le spalle… una tragedia! non solo per la mia sofferta e tanto desiderata abbronzatura, ma soprattutto perchè è stata oggetto di scherno nei miei confronti da parte di mia cognata, che evidentemente invidiosa del mio bel colorito,non ha avuto riguardo del mio immenso dolore. Io che sono una persona per bene ho accettato, ma ancora oggi soffro dei postumi di questo traum

  2. admin

    luglio 13, 2009 at 9:41 pm

    Eh lo so, quando il sole ti causa un eritema solare è un bel dramma… soprattutto per uno come te, che – a quanto leggo – ci tiene parecchio a tornare dalle ferie abbronzato, per sfoggiare una tintarella dorata, facendo invidia agli amici! Ecco, non so come tu te la sia cavata alla fine con l’eritema (ti è passato? sei riuscito lo stesso a prendere colore?), comunque la prossima volta ti consiglio di provare a ricoprire la parte affetta con fettine sottili di cetrioli o patate… funziona davvero! E credo che tua cognata, quando vedrà che cosa ti tocca fare per avere un po’ di sollievo dal dolore, non potrà che provare dispiacere. Ricordati inoltre che prevenire è meglio che curare: cerca di proteggerti con solari adeguati (ti consiglio i prodotti ANGSTROM… chiedi a tua moglie, secondo me lei saprà consigliarti). Intanto, auguroni per tutto!
    P.S.: io e mio marito siamo innamorati di TORRE LAPILLO… il mare e la spiaggia sono favolosi! Chissà che l’estate prossima non ci incontriamo proprio là!

  3. Pingback: Abbronzatura perfetta: tutto quello che devi sapere dalla A alla Z | Rose In The Wind

  4. Pingback: Innéov Solaire: l’integratore per la pelle sensibile al sole | Rose In The Wind

  5. Pingback: Creme protettive, olio solare e doposole di Gialean - Rose In The Wind - Rose In The Wind

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>