40 Anni di Risate: i Vanzina tornano al cinema con “Miami Beach”

Una divertentissima commedia che vi farà viaggiare fino a Miami Beach!

vert Miami Beach new

Uscito nelle sale italiane il 1 giugno, a 40 anni di distanza dal primo film di esordio “Luna di Miele in Tre“, Carlo ed Enrico Vanzina tornano al cinema con “Miami Beach“, una commedia che ha tutti gli ingredienti per farci passare un’ora e mezza di risate e spensieratezza.

Non è la prima volta che giro un film in America” racconta Carlo Vanzina. “Ne ho fatti parecchi: “Vacanze in America“, “Sognando la California“, “Mai Stati Uniti“, i due “A spasso nel tempo” più l’incipit di “Sotto il vestito niente” nel Wyoming, due divertenti flashback di “Olè” girati a San Francisco e gli scenari di Wall Street e Manhattan per “Miliardi“. C’è una forte adrenalina nell’aria, dovuta al mix tra i “latinos” e gli “Yankee”. Si respira energia, buonumore, spensieratezza, voglia di divertimento.”

Distribuito dalla “01 Distribution“,”Miami Beach” è un intreccio di storie romantiche e divertenti. Ci sono Luca (Filippo Laganà) e Valentina (Camilla Tedeschi), due giovani italiani che si troveranno a studiare nella stessa università di Miami, finendo per innamorarsi a discapito dei rispettivi genitori, Giovanni (Max Tortora) e Olivia (Paola Minaccioni), che invece non si possono proprio vedere. Poi c’è Lorenzo (Ricky Memphis) che, lasciato solo all’aeroporto di Roma dalla figlia 17enne Giulia (Neva Leoni), scappata a Miami per assistere all’Ultra Music Festival, si metterà sulle tracce della ragazza insieme a Bobo (Emanuele Propizio), studente fuoricorso che lo aiuterà a districarsi nella grande metropoli. Giulia, nel frattempo, finirà per invaghirsi di Filippo (Giampaolo Morelli), un immobiliarista sciupa-femmine al quale farà credere di essere molto più grande di quello che è.

Insomma “Miami Beach” è proprio un film tutto all’italiana, le cui vicende si snodano tra spiagge, università, feste e locali. E’ un ritratto scanzonato dei giovani d’oggi che sognano di scoprire all’estero quello che in Italia non riescono più a trovare. “Qui il “sogno americano” è ai massimi” racconta Carlo Vanzina parlando di Miami. “Quando passa una Camaro Convertible con a bordo fusti a torso nudo e chicas alla Jennifer Lopez, ognuno pensa che un giorno potrà essere lì al posto loro. Forse sono solo sogni, ma dei sogni è fatta la vita. Se non si sogna, si è morti“.

Di seguito trovate il trailer di “Miami Beach“:

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>