L’uragano Irene ha colpito New York

Nato da un forte riscaldamento dell’oceano,
il potente uragano Irene ha colpito con violenza New York.

L’uragano Irene doveva essere all’origine davvero potentissimo, visto che si è abbattuto su NYC con molta energia. Le raffiche di vento sono state fortissime, l’Hudson e l’East River sono straripati con violenza. Ora, però, Irene sembra aver perso potenza: il “National Hurricane Center” l’ha infatti declassato da uragano a tempesta tropicale.

Gli uragani difficilmente arrivano così a nord” spiega Giampiero Maracchi, ordinario di climatologia all’Universita’ di Firenze. “Via via che si sale di latitudine, infatti, aumenta l’accelerazione di Coriolis che è dovuta alla rotazione terrestre e man mano che aumenta, gli uragani, che sono fenomeni di tipo circolare, tendono a perdere potenza e a dissolversi. Il fatto che Irene non si sia ancora estinto così a nord, testimonia l’enorme quantità di energia alla sua origine”.

Secondo il climatologo, Irenee’ un segnale del forte riscaldamento dell’oceano di questi ultimi anni. L’indice di dissipazione di energia sta crescendo in modo drammatico e oggi e’ quattro volte di piu’ rispetto all’inizio degli anni Novanta. E’ evidente che qualcosa sta cambiando. Lo testimoniano, se si vuole una prova oggettiva, anche i risarcimenti pagati dalle assicurazioni per questo tipo di danni, cresciuti 6-7 volte dagli anni Novanta”.

Solitamente gli uragani che colpiscono Florida e Stati del Sud, quando arrivano a New York non provocano grandi danni perchè già scarichi nel loro potenziale distruttivo. Il New York Times ricorda, però, che Irene ha alcuni precedenti. Il primo drammatico ciclone si è abbattuto sulla Grande Mela nel 1821…

In rosso gli uragani più catastrofici.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>