Coltiva girasoli in giardino: colore e allegria assicurati!

vaso-girasole-van-goghOriginario del nord America, il girasole (Helianthus annuus) è una pianta annuale di grandi dimensioni e crescita vigorosa. Di splendido aspetto, è stato spesso oggetto di attenzione da parte di poeti e pittori, come Eugenio Montale, Gabriele D’AnnunzioVincent Van Gogh (vedi foto accanto).

Si dice che il girasole segua l’andamento del sole, ma in realtà non è proprio così: semplicemente i fiori una volta formatisi hannno la straordinaria caratteristica di rivolgersi spontaneamente verso sud-est. Il fusto è spesso, robuto ma poco elastico; le foglie di colore verde brillante sono cuoriformi e ruvide; il fiore in realtà è un’infiorescenza: i gialli fiori esterni sono ligulati e di forma diversa a seconda della varietà, i fiori più scuri del disco centrale sono tubolosi e disposti in ordinate file concentriche; il seme si forma sul disco centrale dell’infiorescenza ed è in realtà un frutto costituito da un rivestimento fibroso che protegge il seme vero e proprio.

I girasoli si seminano a partire da aprile – o quando non ci sia più pericolo di gelate – fino a settembre, richiedono un terreno profondo e fertile, amano il caldo e la luce diretta del sole e devono essere riparati dal vento, per evitare che il fusto si spezzi. Non sono necessarie molte cure: basta proteggere i semi da uccelli e roditori, liberare dalle erbacce e bagnate una volta alla settimana.

Tra le varietà disponibili troviamo:

  • girasole-soloGIRASOLE NANO: ha fusto inferiore ai 50cm di altezza e fiore grande ma ben proporzionata
  • RUSSIAN GIANT: può raggiungere anche i 4 mt di altezza e ha fiore molto grande di colore giallo acceso
  • ITALIAN WHITE: originario del nostro paese, ha altezza contenuta e fiore giallo chiaro con disco centrale di colore molto scuro
  • FLORE PLENO: ha capolini doppi, moltissimi fiori ligulati e disco centrale molto piccolo
  • AUTUMN BEAUTY: tra le prime varietà bicolori, ha fiore ligulato giallo zolfo, striato da macchie bronzee

Il girasole è apprezzato non solo come fiore per bordure o per aggiungere un tocco di colore alle aiuole, ma i suoi semi sono ricchi di olio ottimo dal punto di vista nutrizionale e, se tostati e salati, possono anche essere utilizzati come stuzzichino.

girasole-campo

1 Commento

  1. Pingback: Il girasole, il fiore del buonumore | Rose In The Wind

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>