La nuova linea “ME IN A GLASS” di Memento

Articoli combinati in set, messi sottovuoto e racchiusi in packaging inovativi.
Sei pronta per lasciarti conquistare dal mood brioso e frizzante di ME IN A GLASS?!? ;-)

Avete presente quei bicchieri, tazzine, ciotole, caraffe… in vetro soffiato colorato e piuttosto spesso che troviamo di frequente nei negozi di casalinghi? Sono i prodotti Memento, che a me piacciono talmente tanto da aver acquistato qualche tempo fa un set di 6 ciotole verdi! ;-)

Primo marchio ad aver lanciato la rivoluzionaria idea di una tavola con bicchieri multicolor, Memento fabbrica i suoi prodotti interamente a mano avvalendosi dell’abilità di esperti artigiani vetrai e questa caratteristica del brand, visibile nelle leggere differenze di forma e colore, rende ogni oggetto diverso dall’altro e quindi unico. Altra peculiarità è data dalla speciale colorazione della pasta di vetro, che viene realizzata all’origine e garantisce lavaggi in lavastoviglie sicuri, in grado di preservare la brillantezza originale delle cromie.

Sono passati 12 anni da quando Memento ha lanciato il suo primo glassware multicolore, ma la creatività e la voglia di innovazione del marchio non si sono esaurite ed ora il brand è pronto per presentare una nuova linea, ME IN A GLASS. Si tratta di set cromatici unici composti da articoli “incastonati” nel sottovuoto come cristalli rari e preziosi e inseriti all’interno di packaging assolutamente inediti. Il mood di questa collezione è brioso e frizzante, sia per i colori vitaminici che per l’originale imballo. Sei pronta a lasciarti conquistare dalla nuova collezione? :-)

Di seguito trovi alcune immagini di ME INA GLASS e, se vuoi saperne di più, puoi visitare il sito ufficiale.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>